Presentazione

Amiamo il Blues e il Mississippi, da queste parti ci siamo stati già 3 volte e ci torniamo apposta per farlo scoprire e amare anche a te. Vedremo aspetti sconosciuti degli USA, una parte di mondo sconosciuta al turismo di massa ma nella quale noi siamo più che esperti dopo numerose esperienze proprio in questi luoghi. La musica sarà la protagonista assoluta del nostro Viaggio Fotografico, da queste parti è un vero stile di vita, non una semplice arte o un passatempo, ma qualcosa che pervade completamente le persone.

Vivremo la musica nei Juke Joint, i localini fetidi fatti con 4 tavolacce inchiodate a mano dove suonano i migliori bluesmen del mondo. Ti capiterà di sedere al bancone con uno di loro ascoltato la sera prima sul palco e di scambiarci 4 chiacchiere, i bluesmen non sono delle popstar, tu gli offri una birra e loro ti regalano un CD autografato. Questo è il Mississippi Style!

Per spostarci useremo dei comodi minivan da 7 posti occupati al massimo da 5 persone con i loro bagagli. Questo ci permetterà non solo di vivere la libertà dell’America On the Road ma anche di spostarci agevolmente tra le varie località anche senza una Guida Locale e senza autista, riducendo così i costi. La nostra conoscenza del territorio e delle persone che sono nell’Organizzazione del Festival ci permetteranno di avvicinarci alle situazioni più particolari, ai concerti più privati, all’hotel più comodo in città.

Un viaggio antropologico di grande interesse culturale, come molti altri di quelli che abbiamo in calendario, il blues non solo ai concerti, ma anche nei luoghi in cui è nato: andremo nei campi di cotone dove ai tempi della segregazione razziale è nato dalle voci dei contadini che cantavano per ritmare il lavoro massacrante nei campi. Vedremo le TRE tombe di Robert Johnson che vendette  (così si narra) l’anima al diavolo per imparare a suonare come nessun altro, vedremo il Museo del più grande Bluesman mai esistito: BBKing nella sua città natale, annuseremo il fascino stantio di città deserte come la vicina Helena che si trova in Arkansas al dilà del fiume.

Infine scopriremo con le nostre foto la città più importante: Memphis, con la sua Beale St, il BBKing in cui ogni sera c’è un concerto incredibile, la fabbrica delle chitarre Gibson i mitici Sun Studios e il Museo dei Diritti Civili in cui è stato ucciso Martin Luther King.

image

Il mitico Bluesman Mr. Big George Brock (abito chiaro) chiacchiera con il suo chitarrista. Foto: © Roberto Gabriele

Programma di viaggio SINTETICO

1° giorno 17 aprile 2017 Roma o Milano – Memphis

Partenza da Roma o Milano con volo di linea Delta Airlines con scalo. Pernottamento e pasti a bordo.

2° giorno 18 aprile 2017 Memphis

Sun Studio, Fabbrica chitarre Gibson, Beale St, serata e concerto al BBKing di Memphis.

3° giorno 19 aprile 2017 Memphis-Clarksdale

Il Museo dei Diritti Civili dove fu ucciso Martin Luther King, poi ritiro auto e partenza per Clarksdale.

4° giorno 20 aprile 2017 Clarksdale

Il tour in Mississippi inizia in….. ARKANSAS!!!! Oggi infatti scopriremo Helena, una cittadina poco distante ma che si trova al dilà del fiume e quindi di fatto in Arkansas. Un grande fascino decadente e fotograficamente esaltante per questo imperdibile angolo di mondo.

5° giorno 21 aprile 2017 Clarksdale

Oggi rimaniamo a Clarksdale tutto il giorno, tranne una piccola puntata mattutina allo Shack Up Inn, poi dal pomeriggio si rimane in città per ascoltare il Blues in tutti i locali aperti al pubblico.

6° giorno 22 aprile 2017 Clarksdale

Ancora Clarksdale, oggi è il giorno più importante del Viaggio: oggi c’è il JUKE JOINT FESTIVAL, musica blues in ogni angolo della città: sia all’aperto che al chiuso.

7° giorno 23 aprile 2017 Clarksdale – Indianola- Cleveland – Clarksdale

Direzione Indianola dove c’è il BBKing Museum, dove vedremo il mitico Club Ebony dove hanno suonato tutti: da BBKing a Steve Ray Vaughan, da James Brown ad Ike Turner, e dove scopriremo una cittadina graziosa abitata da gente accogliente. Prima del rientro passeremo per Cleveland, altra caratteristica cittadina in cui il Blues è in ogni casa.

8° giorno 24 aprile 2017 Clarksdale – Greewood – Clarksdale

Altro tour alle radici culturali del blues: oggi andremo nelle campagne alla ricerca delle 3 tombe ufficialmente riconosciute per la sepoltura di Robert Johnson, poi vedremo il centro della cittadina e gli evidenti segni di separazione e segregazione tra i bianchi e i neri.

9° giorno 25 aprile 2017 Clarksdale – Helena – Memphis

Il tour del Mississippi finisce in….. Tennessee!!!! Oggi infatti lasciamo Clarksdale e prima di arrivare a Memphis scopriremo Helena che si trova in Arkansas. Un grande fascino decadente e fotograficamente esaltante per questo imperdibile angolo di mondo. Poi rientro a Memphis che è in Tennessee!!! Tre Stati in un solo giorno, ma…. solo 3 ore di auto per fare tutto.

10° giorno 26 aprile 2017 Memphis – Italia (voli su Roma o Milano)

Infine riconsegna mezzi partenza da Memphis con voli su Roma o Milano.

Piani di volo:

Voli di linea personalizzati da Roma o da Milano. Ciascuno sceglie la sua rotta e TIBIWorld personalizzerà il tuo volo al prezzo più basso. Per conoscere i costi del voli riempi SENZA IMPEGNO il FORM VERDE che trovi qui sotto.

Costi del viaggio:

I costi che seguono sono a scalare in base al numero di partecipanti:

MINIMO 7 PARTECIPANTI:
Quota per persona in camera doppia € 1.650,00
Supplemento singola € 550,00

La quota comprende:

  • Accompagnamento/workshop fotografico ed assistenza in loco H24 di Simona Ottolenghi
  • 3 notti in hotel a Memphis
  • 6 notti in hotel a Clarksdale
  • Noleggio Van da 7 posti (occupati da massimo 5 persone) con chilometraggio illimitato, 3conducente aggiuntivo, GPS, riduzione franchigia e zero eccesso (CDW), copertura estesa con massimale a 1Milione $, Customer Facility Charge, Concession Fee Recovery, Tasse, TN Rental Tax, Km illimitato
  • Trattamento di solo pernottamento
  • Guida di viaggio scritta dal capogruppo (programma, notizie, mappe, curiosità, approfondimenti culturali, orari per fotografare i monumenti, cenni storico/geografici/architettonici, tutorial fotografici)
  • Assicurazione medico/bagaglio

La quota non comprende:

  • Volo dall’Italia andata e ritorno (per sapere il costo del volo riempiSENZA IMPEGNO il form verde qui in basso)
  • Assicurazioni facoltative
  • Kit documenti di viaggio e quota gestione pratica € 35,00 a persona
  • Pasti, bevande, eventuali ingressi e carburante circa € 60,00 a persona al giorno
  • Spese extra di carattere personale
  • Eventuali ingressi a musei
  • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”

Hotel:

Gli hotel sono tutti di ottima categoria a Memphis e un buon Motel pulito e centralissimo ma senza pretese a Clarksdale.  Abbiamo scelto questa sistemazione in una struttura che già conosciamo, è la più centrale in città, è quella che ha anche il miglior rapporto qualità prezzo ed è l’unica che ci permette di muoverci a piedi nei giorni del Festival. Gli standard sono quelli di un Motel Americano.

Big George Brock Foto: © Roberto Gabriele

INFO E ISCRIZIONI:

La Direzione Tecnica del Viaggio, ossia tutta la parte legata alla vendita del Pacchetto di Viaggio, la logistica, la Direzione Tecnica, le Sistemazioni Alberghiere, i Servizi a Terra, il noleggio del pulmino, le Assicurazioni obbligatorie e tutti gli adempimenti contrattualistici, fiscali e amministrativi, Vi rimandiamo al Tour Operator www.tibiworld.com di Roma, gli indirizzi sono indicati qui sotto.

TIBI World

TiBiWorld Tour Operator di Tebor srl
Via La Spezia 65 – 00182 Roma
Tel. +39 06 7022871
Fax. +39 06 94516136
IATA 38257984
autorizzazione/licenza: 2955 del 28/04/2008
polizza rc n° 1505001142 Filodiretto
www.tibiworld.com

 

Richiedi un preventivo senza impegno con il form verde e ricevi SUBITO il TUTORIAL GRATIS

 

Se sei interessato a questo Viaggio riempi SENZA IMPEGNO il FORM VERDE qui accanto e riceverai immediatamente:

  1. SUBITO GRATIS (anche se non ti iscrivi) il Tutorial di Roberto Gabriele su come fotografare la gente in viaggio.
  2. Le quotazioni esatte di volo e hotel da tutti gli aeroporti d’Italia
  3. Il Programma dettagliato di viaggio


Per favorire la formazione del Gruppo, questo Viaggio Fotografico parte con minimo 7 persone.

Richiedi info senza impegno per il Viaggio Fotografico Mississippi Blues

Nome e Cognome

La tua email (richiesto)

Cellulare

In quale fascia oraria preferisci essere contattato?

Aeroporto di partenza preferito

Commenti, domande, numero Persone che vengono con te, Se viaggi da solo preferisci la singola o essere abbinato in doppia?...

SI ACCONSENTO al trattamento dei miei dati.
Leggi le nostre condizioni di Privacy

Il Capogruppo:

Simona OttolenghiArchitetto, fotografa e grande viaggiatrice, ha pensato con Roberto Gabriele alla formula vincente di Viaggio Fotografico: organizzare viaggi appositamente studiati per gli appassionati di fotografia, in cui ciascun partecipante viene seguito personalmente a seconda del suo livello di conoscenza fotografica e degli obbiettivi di miglioramento che si è posto già prima di partire. Appassionata di fotografia di reportage è sempre alla ricerca di storie da raccontare, di festival ed eventi in giro per il mondo in cui la gente è la protagonista assoluta. Questo è il suo sito: www.simonaottolenghi.com

Tel: 339/3493106 – email:  simona.ottolenghi@gmail.com 

INFO LINE:

Per ogni info logistica e sul viaggio contattare:

INFO LINE: Per ogni info logistica e sul viaggio contattare il Capogruppo Simona Ottolenghi:

339 3493106

 simona.ottolenghi@gmail.com

Note generali:

L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. In un Viaggio Fotografico il Capogruppo così come la Guida, e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate. Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera. Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi il Tour Operator garantisce la sua fattiva collaborazione, supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

Documenti e Visto:

Passaporto ELETTRONICO con validità residua di almeno 6 mesi oltre le date del viaggio necessario anche il Visto Elettronico Esta che si può ottenere On Line al costo di 14,00 Euro.

Il Modulo ESTA (a carico del partecipante) è uno speciale Visto della durata di due anni che può essere richiesto dai Cittadini Italiani e permette di essere ammessi negli Stati uniti per un periodo massimo di 90 giorni per entrata… e per un massimo di 180 giorni nell’anno solare.

Ad esempio puoi entrare diverse volte negli Stati Uniti ma ogni soggiorno non deve essere superiore ai 90 giorni e il totale dei giorni non deve superare i 180 in un anno.

Si specifica che per poter avere accesso negli Stati Uniti NON bisogna aver viaggiato nei seguenti paesi: Iran, Iraq, Sudan, Siria, Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 Marzo 2011

Foto: © Roberto Gabriele

L’entrata di un Juke Joint. Foto: © Roberto Gabriele

La Nostra Formula:

In Viaggi come questi itineranti NON facciamo devi veri e propri workshop con noiose slides, preferiamo scattare sotto la guida dei nostri Coaches fotografi che ti faranno un vero e proprio Corso di Fotografia Personalizzato a partire dalle tue conoscenze per farti migliorare con LA NOSTRA FORMULA. Clicca sul link per saperne di più.

Condizioni meteo e climatiche:

Clima prettamente primaverile in Mississippi: come sempre ci vestiremo a strati portando qualcosa di più pesante come un giubbotto, maglioni di diversa pesantezza e anche qualcosa di leggero oltre ad un poncho o un giubbotto leggero e impermeabile. Le temperature possono essere molto diverse di anno in anno essere influenzate dalle varie correnti che cambiano di giorno in giorno. In ogni caso per le minime della notte siamo cira intorno ai 10 gradi mentre le massime arrivano intorno ai 25 gradi durante il giorno.

Per saperne di più vai su QUESTO LINK.

Trasporti:

Come accennato ci sposteremo in auto a noleggio. 2 comodi MINIVAN da 7 posti ciascuno, occupati da massimo 5 persone ciascuno in modo da viaggiare comodi sia le persone che i bagagli. I mezzi saranno collegati tra loro via radio con le ricetrasmittenti messe a disposizione dalla Capogruppo.

imageDifficoltà del viaggio:

Non si preavvisano difficoltà rilevanti di alcun tipo per questo Viaggio Fotografico.

Gli spostamenti in auto saranno di un massimo di 2-3 ore di guida e riguarderanno solo le due tappe di andata e ritorno tra Memphis e Clarksdale. Gli altri giorni sono limitati al massimo ad un’ora a tratta quando si va a Greenwood o a Indianola e zero ore di auto nei giorni in cui si sta a Clarksdale. Si viaggerà al massimo in 5 persone su un Minivan da 7 posti per favorire una maggiore comodità.

Le condizioni climatiche sono si molto variabili, ma in ogni caso non estreme nè di caldo, nè di freddo, nè per la piovosità.

Gli orari del viaggio comunque sono molto comodi e non estremi nè per alzarsi al mattino, nè per dormire la sera.

Gli hotel come già detto sono ottimi a Memphis e molto buoni quello di Clarksdale che è perfettamente in linea con gli standard americani di buona pulizia e un arredamento spartano senza fronzoli.

Volendo proprio cercare una difficoltà del viaggio, potrebbe essere proprio la cosa più bella del viaggio stesso: la musica! Se non ti piace la musica, fotografare gli artisti, scoprire i posti in cui la musica è nata, raccontare con la fotocamera tutto questo allora si, hai ragione: questa per te sarà la difficoltà di questo viaggio.

Guida locale:

In questo Viaggio Fotografico NON AVREMO BISOGNO DI UNA GUIDA LOCALE, se non in un preciso momento. La Capogruppo SImona Ottolenghi ben conosce i luoghi nei quali ritorna per la 4 volta e le persone già incontrate nel corso dei viaggi precedenti. Sarà lei a farti da guida, a farti conoscere gli Organizzatori, i Musicisti, i luoghi e le persone. Con lei prenderete anche una fantastica Guida Locale che vi accompagnerà per una mezza giornata ad inseguire il mito di Robert Johnson e non solo.

image

Si ascolta musica all’interno dei locali. Foto: © Roberto Gabriele

Attrezzatura Fotografica:

non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Un buon tele si può rivelare importante da avere in borsa soprattutto per fotografare ai concerti ad una certa distanza. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri. Un microfono che registri files stereo in alta qualità può essere un ottimo accessorio da portare in viaggio.

Note fotografiche generali:

Per scattare le fotografie agli abitanti del posto ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare SEMPRE scatti di obiettivi militari e strategici (porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e ponti), e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito. Il buon senso e i consigli del Capogruppo/Fotografo faranno il resto.

A chi è rivolto questo viaggio:

Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia, seguiti dal coach fotografo Simona Ottolenghi che vi seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo. Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia. Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale e musicale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica e che questa è a sua volta tarata sulla musica.

Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà al mattino non troppo presto perchè questo NON è un viaggio naturalistico e perchè non abbiamo tanti chilometri da fare, e che quando c’è un pò di tempo, magari rima di cena quando non ci sono concerti, ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte. E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso.

La nostra esperienza comunque ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia.

image

Potrebbero interessarti anche: