WORLD PRESS PHOTOGRAPHY 2014

In esposizione a Roma fino al 23 maggio 2014

Lettura delle Foto e dei portfoli con Viaggio Fotografico,  il Museo di Roma in Trastevere diventa aula didattica.

 

Anche un Museo può diventare un Viaggio alla scoperta del Mondo quando a visitarlo sono i soci di Viaggio Fotografico, accompagnati dai loro coach.

Se a New York è già realtà, perché non può accadere anche a Roma?

Refugees in Bulgaria

Foto © Alessandro Penso

Ed ecco che il Museo in Trastevere, ex Convento carmelitano del seicento di Piazza Sant’Egidio, salone espositivo del World Press Photo 2014, diventa aula didattica per 12 allievi ai workshop fotografici di Roberto Gabriele, Antonio D’Onofrio e Simona Ottolenghi.

Con una lettura approfondita delle immagini esposte, vincitrici di premi foto giornalistici, si interpreta il taglio delle notizie, molte volte ritratto di crude realtà, il punto di vista di fotografi che con coraggio si sono addentrati in scenari di guerra. Ma è un modo per approfondire anche informazioni di tecnica fotografica, attraverso la visione di chi l’ha già messa in atto ad esempio negli scatti aerei, che riprendono il paesaggio polacco risucchiato dagli scarichi delle centrali elettriche che contengono cenere di carbone, maggiori fonti di Co2 al mondo. E’ una maniera di discorrere tra chi ha lo stesso obiettivo, lo stesso pallino della fotografia e del viaggio e che cerca di capire dai più bravi anche come si porta a compimento un portfolio efficace, attraverso la visione e la lettura, guidata dai coach, ad esempio, delle meravigliose fotografie in bianco e nero di Rahul Talukder , vincitore del 3° premio per la Categoria Spot News.

Rahul Talukder

Foto © Rahul Talukder

Una mano entra nella foto iniziale, e certo non a caso, per introdurre il progetto  del suo reportage sul crollo per cedimento del Palazzo di 5 fabbriche di abbigliamento a Savar nella Rana Plaza, in Bangladesh, uno dei principali incidenti industriali della storia, in cui sono rimaste uccise oltre 1100 persone. Una lacrima su un volto conclude il portfolio.

Insomma Viaggio Fotografico con lezioni en plein air museali,  darà una spinta al ventilato cambiamento per cui si pensa di  trasformare i Poli museali in luoghi di apprendimento, per un nuovo approccio che lascia da parte la vecchia ideologia legata alla conservazione e all’esposizione, offrendo il posto alla nuova ideologia del confronto e dell’uso del Museo a fini educativi.

Free Syrian Army fighters take cover as a tank shell explodes on a wall after their comrade was shot by sniper fire during heavy fighting in the Ain Tarma neighbourhood of Damascus

Il Photo Contest, che ormai sarà in visione di migliaia di visitatori solo per l’ultima settimana, ha calamitato, anche in questa edizione 2014, l’attenzione di appassionati della fotografia, perché si tratta di un’occasione di fare un giro veloce ma intenso attorno al mondo nell’assaporare le immagini più belle e rappresentative che, per un anno intero, hanno documentato e illustrato gli avvenimenti del tempo attuale sui giornali di tutto il mondo.

WPP2014Per questa edizione, le immagini sottoposte alla giuria del concorso World Press Photo sono state 98.671, inviate da 5.754 fotografi professionisti di 132 diverse nazionalità.

Sono stati premiati 53 fotografi di 25 diverse Nazioni, tra cui tre italiani: Alessandro Penso con il 1°Premio Sezione General News Singles, Gianluca Panella e Bruno D’Amicis.

Anche quest’anno la giuria ha diviso i lavori in nove diverse categorie: Spot News, Notizie Generali, Storie d’attualità, Vita quotidiana, Ritratti in presa diretta, Ritratti in posa, Natura, Sport in azione e Sport in primo piano.

Ed è facile seguire il percorso ma difficile dare il giusto senso se non implicando un accrescimento delle abilità. delle conoscenze, della comprensione, della valutazione e della capacità di riflettere, relazionandosi all’immagine con la propria sensibilità, il proprio gusto ed elaborando un progetto personale che nasce dall’esigenza di volersi sperimentare, ricercare e imparare di più.

Al-BelloEd è proprio con l’aiuto dei coach nel binomio fotografo e architetto che i partecipanti a Viaggio Fotografico al Museo di Roma in Trastevere, in questa galleria di immagini sensazionali, hanno acquisito codici di lettura adeguati per cogliere anche elementi impliciti.

Questa sorta di ‘Museo Educational Fotografico’ ha riscosso successo e interesse tra i presenti tanto che Viaggio Fotografico ha messo in cantiere un Workshop in Toscana in collaborazione con il Museo di Colle di Val d’Elsa per luglio prossimo dal 15 al 20. Ma è working progress… lasciamo un po’ di suspance tenetevi aggiornati….

Rosalba Grassi

Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni

rosalgrassi@gmail.comwww.viaggiofotografico.it

mob. 347.8144542

Per saperne di più vai al sito ufficiale del Museo cliccando su QUESTO LINK.

Gita al museo