Presentazione

La gente nei villaggi ci accoglie – Foto: © Roberto Gabriele

Nel 2017 ci siamo dedicati oltre a fare dei viaggi di sopralluogo per conto nostro oltre a quelli con i Gruppi, siamo andati da soli in avanscoperta per testare nuove destinazioni da proporre, o per proporre nuovi programmi alternativi su itinerari già noti. La Tailandia è uno di questi in cui siamo andati a cercare aspetti più interessanti dal punto di vista fotografico rispetto a quelli che vede un turista normale. E così sono partito in avanscoperta per farmi ispirare da questo Paese così eterogeneo che si divide tra modernismo e tecnologia in città dove la gente veste all’occidentale e i villaggi di campagna nei quali invece è ancora possibile trovare delle sacche di popolazione per le quali le tradizioni sono ancora molto sentite, con la gente che vive nelle capanne di paglia e lavora la terra a mano. Ho viaggiato intenzionalmente via terra tra Bangkok e Chiang Mai proprio per potermi muovere con lentezza e poter ricevere e assimilare più stimoli fotografici, avere un maggior contatto con la gente, capire quale sia la loro cultura, scoprirne lo stile di vita e raccontare il tutto con la mia fotocamera. Ed è proprio quello che voglio fare ancora insieme a chi vorrà ripetere questo viaggio bellissimo insieme a me.

GLI IMPERDIBILI DEL VIAGGIO:

Oltre ai siti imperdibili come regge, pagode e monasteri, che benchè apparentemente più scontati non possono essere esclusi dal tour proprio per ciò che sono e che rappresentano, ho inserito in questo programma delle chicche imperdibili dal punto di vista fotografico e a mio avviso le cose più interessanti che voglio condividere con voi sono:

  • Mercato degli Amuleti
  • Mercato galleggiante
  • Mercato sulla ferrovia
  • Palestra con allenamenti di Muhai Thai (i terribili combattimenti tailandesi nei quali sono ammesse ginocchiate, gomitate e i temutissimi calci al collo)
  • Trekking a piedi nei villaggi tribali degli ex coltivatori di oppio
  • La preghiera dei monaci al tramonto

Giovani monaci in un monastero – Foto: © Roberto Gabriele

Programma di viaggio SINTETICO

1° giorno 9 febbraio Venerdì – Italia

Partenza dall’Italia con volo di linea per Bangkok. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno 10 febbraio Sabato – BANGKOK

Il mercato degli amuleti. Foto: © Roberto Gabriele

Arrivo a Bangkok. Disbrigo delle formalità di ingresso. Ritiro dei bagagli ed incontro con la nostra guida. Trasferimento in hotel per rinfrescarsi dopo il lungo viaggio. Pranzo. Partenza in tuk tuk dall’hotel alla volta di Chinatown, una delle parti più antiche della città. Si raggiunge Sampeng Lane, un vicolo stretto e affollatissimo di mercanti, dove il commercio si svolge ancora come 100 anni fa. Era qui che ormeggiavano le barche cariche di merci arrivate dall’estero nella capitale del Siam. I discendenti dei grossisti cinesi ancora abitano le vecchie case e magazzini della zona. Si esce dal vicolo e si procede verso Yaowarat, per scoprire la miriade di negozietti, erboristerie, ristorantini e empori della zona. Da qui ci si imbarca sul battello pubblico per raggiungere il molo di Tha Tien. Tra profumi tropicali, centinaia di varietà di fiori esotici sono venduti all’ingrosso, in un traffico di ceste e indaffarati mercanti. Cena in ristorante stile “street food”. In un vortice di luci, odori forti, grida di venditori che invitano a sedersi e provare i loro mille piatti, scopriremo in una serata indimenticabile  che per i Thailandesi cenare in strada è la quotidianità. Escursione notturna al Mercato dei Fiori, uno dei mercati più antichi della città. Ritorno in hotel con mezzi pubblici.

Street Photography a Bangkok. Foto: © Roberto Gabriele

3° giorno 11 febbraio Domenica – BANGKOK (colazione, pranzo)

Colazione. Partenza per visitare il favoloso Palazzo Reale e il Wat Phra Kaew, che insieme formano un maestoso complesso di edifici resi ancor più splendenti dal generoso uso di oro e coloriti mosaici. Il Palazzo Reale, attualmente usato solamente per cerimonie, è costruito secondo motivi architettonici europei. Il Wat Phra Kaew, ospita al suo interno il famoso Buddha di smeraldo, considerata la statua più sacra della Thailandia. Si raggiungerà poi il particolare mercato degli amuleti per catturare l’atmosfera del luogo. Pranzo tipico presso il ristorante Supathra River House. Si continua poi per il Wat Pho, che custodisce la celebre statua del Buddha reclinato, è il tempio più grande ed antico della città. Ci attenderà una visita speciale in una delle palestra dove i thailandesi imparano la disciplina “Muay Thai”. Rientro in hotel.***

Palestra di Muai Thai: uno degli sport preferiti da queste parti. Foto: © Roberto Gabriele

4° giorno 12 febbraio Lunedì – BANGKOK (colazione, pranzo, cena)

Colazione. Partenza con pulmino privato e Guida Locale per raggiungere il particolare ed esclusivo Mercato sulla Ferrovia di Maeklong. Famoso e particolare dove un treno passa più volte al giorno nel mercato stesso sfiorando le bancarelle e che puoi vedere nel video qui sotto che abbiamo realizzato noi a maggio 2017 durante il nostro sopralluogo. Tempo a disposizione per scattare foto. Si prosegue poi per Damnernsaduak, il mercato galleggiante dove le piroghe diventano bancarelle stracolme di frutta e verdura portate dai villaggi vicini. Si respireranno i profumi e gli odori della Thailandia. In serata cena in hotel e un giro in notturna della città con una passeggiata fotografica al Pat Pong Night Bazaar o Nana, situato nei distretti della colorata e vibrante Bangkok “a luci rosse”. Pernottamento.

Questo è il video che ho girato io durante il mio sopralluogo a maggio 2017, dagli un’occhiata e dimmi che ne pensi…

5° giorno 13 febbraio Martedì – BANGKOK – (volo) – CHIANG MAI (colazione, cena)

Colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Bangkok in coincidenza con volo interno per Chiang Mai. Arrivo al Nord della Thailandia e trasferimento privato in hotel. Nel pomeriggio tempo a disposizione per scoprire la parte vecchia della città ed il Bazaar Notturno, nelle vicinanze del nostro albergo. Visita del Wat Suandok le cui origini risalgono al 1373. Cena in hotel. Pernottamento

6° giorno 14 febbraio Mercoledì – CHIANG MAI  – MAE HONG SON trekking (colazione, pranzo, cena)

Colazione in hotel tempo permettendo, altrimenti sacchetto da mangiare in viaggio. Partenza intorno alle 06.30 del mattino per raggiungere la provincia di Mae Hong Son, una zona selvaggia vicino al confine con la Birmania. Lungo la strada faremo una breve pausa ad un mercato locale per acquistare le provviste per il trekking (incluse nel prezzo). Il trekking inizia con una tappa di 1 ora e mezza di cammino attraverso risaie e sentieri nella foresta. Questa zona offre molte panoramiche e l’opportunità di vedere da vicino la flora e la fauna tipiche di questi luoghi. Pranzo in corso di escursione. La guida cucinerà su un fuoco e ci mostrerà alcune pratiche di sopravvivenza nella foresta. Prosegue il trekking con una tappa di 3 ore per raggiungere un remoto villaggio di etnia Karen, dove trascorreremo la prima notte. Cena in villaggio e pernottamento in una capanna (dotata di prese per caricare le batterie delle fotocamere).

7° giorno 15 febbraio Giovedì – TREKKING (colazione, pranzo, cena)

Colazione al villaggio. Di buon mattino si parte per una tappa di 2 ore di trekking nella foresta. Pranzo in corso di escursione con la guida che cucinerà su un falò. Si prosegue per camminare per altre 3 ore fino a raggiungere un altro villaggio dell’etnia Karen. Il resto della giornata sarà a disposizione per scattare fotografie ed osservare da vicino il modo di vivere inalterato da secoli, delle etnie che popolano queste montagne. Pernottamento e cena al villaggio in capanna.

 

8° giorno 16 febbraio Venerdì – TREKKING/CHIANG MAI (colazione, cena)

Le capanne dei villaggi: per due notti dormiremo in qualcosa di questo genere. Foto: © Roberto Gabriele

Colazione al villaggio. Il trekking entrerà nella sua parte finale con una camminata di 3 ore fino a raggiungere una cascata nascosta nella giungla. Qui il trekking può considerarsi terminato e sarà il momento di rilassarsi in questo scenario di rara bellezza. In seguito raggiungeremo il punto di ritrovo dove un mezzo ci riporterà a Chiang Mai. Cena e pernottamento in hotel.

9° giorno 17 febbraio Sabato – CHIANG MAI (colazione)

Colazione. Giornata libera. Trasferimento dall’hotel di Chiang Mai all’aeroporto in coincidenza con i voli di rientro via Bangkok. Arrivo e sbarco del bagaglio.

10° giorno 18 febbraio Domenica – Bangkok/Italia

Nella notte partenza per l’Italia con volo diretto Thai Airways per l’Italia (non incluso nella quota). Arrivo in Italia e termine dei nostri servizi.

Piani di volo dell’uccello… Foto: © Roberto Gabriele

Piani di volo:

  • TG  945   09FEB Roma FCO/Bangkok BKK 13,30  #06,05 arrivo il 10 feb
  • PG 270   13FEB Bangkok BKK-Chiang Mai  9,45   11,00
  • PG 270   17FEB Chiang Mai-Bangkok BKK  19,10   20,30
  • TG  944   18FEB Bangkok BKK/Roma FCO  00.01   05.55

I dragoni nel Tempio Bianco. Foto: © Roberto Gabriele

Costi del viaggio:

VALIDITA’ MINIMO 6 PARTECIPANTI:
Quota per persona in camera doppia € 2.000
Quota per persona per prenotazioni ENTRO IL 21 DICEMBRE € 1.750
Supplemento singola € 320
Supplemento PORTATORE durante il trekking € 75 per persona

Voli da Roma in classe economica da € 940 per persona (tasse incluse suscettibili di variazioni)

La quota comprende:

  • Viaggio Fotografico esclusivo di 10 giorni/7 notti in Thailandia
  • Accompagnatore/fotografo Roberto Gabriele e assistenza sul posto
  • Coaching fotografico per tutta la durata del viaggio
  • Guida di viaggio scritta dal Capogruppo (programma dettagliato, notizie, mappe, curiosità, approfondimenti culturali, gli orari per fotografare i monumenti, cenni storico / geografici / architettonici, tutorial fotografici e altro ancora)
  • Sistemazione negli alberghi sopra menzionati 5* a Bangkok, 4* a Chiang Mai
  • Trattamento di prima colazione a Bangkok e Chiang Mai
  • 2 cene in hotel a Bangkok
  • 2 cene in hotel a Chiang Mai
  • Escursione privata “Muay Thai night at Rajadamnern Boking Stadium” con guida in lingua italiana e trasferimento di andata
  • Escursione privata “I mercati fuori Bangkok” con guida in lingua italiana
  • Eco trekking 3giorni/2notti da Chiang Mai, guida locale in lingua inglese, pensione completa Sistemazione in un villaggio etnico in bungalow/capanna
  • Mezzo di trasporto privato con aria condizionata per i trasferimenti
  • Pasti menzionati come da programma
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Kit di viaggio

La quota non comprende:

  • Voli dall’Italia andata e ritorno (come sopra menzionati)
  • Supplemento in caso di meno di 6 partecipanti (da quantificare)
  • Eventuali ingressi indicati nel programma
  • Eventuali biglietti giornalieri per MRT (metropolitana) e BTS (Skytrain)
  • Early check-in/late check-out negli alberghi
  • Pasti non menzionati
  • Bevande ai pasti
  • Mance a guide ed autista
  • Extra di carattere personale
  • Assicurazione annullamento facoltativa da richiedere contestualmente alla conferma del viaggio
  • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”

In città quando possibile dormiremo in alberghi con questa vista. Foto: © Roberto Gabriele

Hotel:

Alberghi previsti (o similari):

  • Bangkok – Amara Bangkok 5* (camera Deluxe)
  • Chiang Mai – Dusit Princess Chiang Mai 4* (camera superior)
  • Mae Hong Son – Villaggio etnico (sistemazione in bungalow/capanna)
  • Chiang Mai – Ibis Styles Chiang Mai 4* (camera standard)

Panorama di Bangkok. Foto : © Roberto Gabriele

MAPPA del viaggio:

INFO E ISCRIZIONI:

La Direzione Tecnica del Viaggio, ossia tutta la parte legata alla vendita del Pacchetto di Viaggio, la logistica, la Direzione Tecnica, le Sistemazioni Alberghiere, i Servizi a Terra, il noleggio del pulmino, le Assicurazioni obbligatorie e tutti gli adempimenti contrattualistici, fiscali e amministrativi, Vi rimandiamo al Tour Operator www.tibiworld.com di Roma, gli indirizzi sono indicati qui sotto.

TIBI World

TiBiWorld Tour Operator di Tebor srl
Via La Spezia 65 – 00182 Roma
Tel. +39 06 7022871
Fax. +39 06 94516136
IATA 38257984
autorizzazione/licenza: 2955 del 28/04/2008
polizza rc n° 1505001142 Filodiretto
www.tibiworld.com

 

Richiedi un preventivo senza impegno con il form verde e ricevi SUBITO il TUTORIAL GRATIS

 

Se sei interessato a questo Viaggio riempi SENZA IMPEGNO il FORM VERDE qui accanto e riceverai immediatamente:

  1. SUBITO GRATIS (anche se non ti iscrivi) il Tutorial di Roberto Gabriele su come fotografare la gente in viaggio.
  2. Le quotazioni esatte di volo e hotel da tutti gli aeroporti d’Italia
  3. Il Programma dettagliato di viaggio


Per favorire la formazione del Gruppo, questo Viaggio Fotografico parte con minimo 6 persone.

Viaggio Fotografico Thailandia etnica - Richiedi info per il volo

Riempi il form e ti inviamo il preventivo

Nome e Cognome

La tua email (richiesto)

Cellulare

In quale fascia oraria preferisci essere contattato?

Aeroporto di partenza preferito

Commenti, domande, opzioni...

SI ACCONSENTO al trattamento dei miei dati.
Leggi le nostre condizioni di Privacy

Il Capogruppo:

Roberto_9615Il Tour Leader di questo viaggio sarà Roberto Gabriele, a soli 23 anni ha iniziato la sua carriera professionale aprendo uno Studio Fotografico e iniziando a Viaggiare e ad insegnare fotografia. Dal 2008 è anche Accompagnatore Turistico, al suo attivo più di 80 Gruppi accompagnati in 4 Continenti a fare fotografie su Itinerari selezionati. Roberto Gabriele è il Fondatore e WEB Master di questo sito che nasce per organizzare programmi appositamente studiati per dare a chi fa fotografia la possibilità di viaggiare in compagnia di altri appassionati e professionisti, per conoscersi, scambiare opinioni, consigli ed esperienze. Ha al suo attivo una lunga esperienza di viaggi fotografici in fuoristrada e campi tendati in deserti e savane africane, in sudamerica e in Yemen.

INFO LINE:

Per ogni info logistica, fotografica e sul viaggio contattare: Roberto Gabriele:

3473790441
robertogabrielefotografo@gmail.com 

Note generali:

L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. In un Viaggio Fotografico il Capogruppo così come la Guida, e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate. Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera. Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi il Tour Operator garantisce la sua fattiva collaborazione, supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

Incontri thailandesi. Foto: © Roberto Gabriele

Documenti e Visto:

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi oltre le date del viaggio. Non è richiesto il visto turistico per soggiorni fino a 90 giorni. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio agente di viaggio.

DURANTE IL TREKKING:

Quando inizierà il trekking le valigie verranno lasciate nel minivan che ci accompagna. Procederemo quindi con uno zainetto e l’occorrente per le 2 notti al villaggio ossia: copia passaporto ed eventuale copia visto, abiti e scarpe di ricambio, felpa e kway, crema/spray anti zanzare, crema solare, asciugamano/telo mare, sandali da bagno, costume da bagno. Le valigie verranno recuperate alla fine del trekking.

Durante il trekking l’alloggio sarà una casetta di legno in un villaggio di etnia Karen. Una via di mezzo tra una capanna e un bungalow, ovviamente molto semplice. Nel villaggio ci sarà la corrente per caricare batterie e/o altro. Consigliamo però, onde evitare imprevisti, di portare anche dispositivi personali alternativi.

Una donna tesse con il suo telaio. Foto: © Roberto Gabriele

NOTE:

L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. Nel particolare caso del tour fotografico la guida, così come i partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate. Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera.

Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi garantiamo la fattiva collaborazione della guida ed un nostro supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

Per scattare le fotografie agli abitanti del posto ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare scatti di obiettivi militari, strategici, e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito.

Il programma potrà essere modificato nei giorni e negli orari a seconda delle esigenze climatiche, meteorologiche o logistiche imposte di volta in volta da orari e disponibilità.

Monaci in riunione – Foto: © Roberto Gabriele

La Nostra Formula:

In Viaggi come questi itineranti NON facciamo devi veri e propri workshop con noiose slides, preferiamo scattare sotto la guida dei nostri Coaches fotografi che ti faranno un vero e proprio Corso di Fotografia Personalizzato a partire dalle tue conoscenze per farti migliorare con LA NOSTRA FORMULA. Clicca sul link per saperne di più.

Condizioni meteo e climatiche:

Il meteo nel Sudest asiatico è una scommessa persa. Foto: © Roberto Gabriele

A causa della sua estensione nord-sud il la Thailandia ha un meteo piuttosto vario alle diverse latitudini. Nella pianura settentrionale della Thailandia, il clima è caldo tutto l’anno, tranne quando andremo noi in inverno, quando è soleggiato ma un po’ fresco di notte, quando le temperature scendono intorno ai 15 gradi al centro e ai 12/13 °C al nord. Quando dalla Cina scendono masse di aria fredda, nelle città come Chiang Mai a dicembre e gennaio la temperatura notturna può scendere fino a 5 °C e anche al di sotto. Ma la continentalità si fa sentire in senso opposto a partire da febbraio, quando la temperatura diurna raggiunge spesso i 33/34 gradi, per poi portarsi a 35/37 °C tra marzo e maggio, con punte anche sopra i 40 °C.

Il periodo monsonico va da metà maggio a metà ottobre e quindi almeno statisticamente non ci dovrebbe riguardare. Le precipitazioni annue vanno dai 1.000 ai 1.500 millimetri, con un andamento simile: scarse e rare piogge da metà novembre ad aprile, e piogge intense durante il monsone, con un picco nella parte finale (agosto e settembre).

Il periodo migliore in quest’area va da dicembre a gennaio, dato che spesso, soprattutto nella parte centro-meridionale della pianura, a febbraio il caldo è già molto intenso.

Nella capitale Bangkok il clima è caldo tutto l’anno. Tra metà novembre e gennaio il tempo è buono, con cielo spesso sereno. Le temperature massime sono intorno ai 30/32 gradi, le minime intorno ai 20/22 °C. Di fatto fa molto caldo anche se siamo in inverno. A partire da febbraio , quando ci saremo noi, le temperature cominciano persino ad aumentare; il tempo rimane buono, anche se ogni tanto scoppia qualche breve rovescio.
Il periodo migliore nella capitale della Thailandia va da dicembre a metà febbraio, essendo il meno caldo e al di fuori della stagione piovosa. Per avere maggiori informazioni sul CLIMA MEDIO del periodo in Thailandia clicca su QUESTO LINK.

Scultura moderna al Tempio Bianco. Foto: © Roberto Gabriele

Trasporti:

Gli spostamenti da e per la Capitale saranno tutti con pulmino guidato da autista e vengono garantiti tutti i costi senza supplementi per il carburante. In loco, tra i villaggi rurali ci sposteremo a piedi.

Il muoverci a piedi ci permette di avvicinarci con calma e discrezione alle persone e alla loro vita quotidiana e di arrivare in posti impossibili da raggiungere con altri mezzi. Muoversi in questo modo è il sistema migliore per entrare in un atteggiamento empatico con le popolazioni locali rispettandone lo stile di vita.

In questo modo di muoverci lento e rispettoso aumentiamo il godimento del viaggio anche per quanto concerne la parte fotografica.

I tuk tuk sono spesso il miglior mezzo di trasporto per spostarsi in città. Foto: © Roberto Gabriele

Difficoltà del viaggio e durante il trekking di 2 giorni nei villaggi:

ALLOGGIO DURANTE IL TREKKING: L’alloggio è una casetta di legno in un villaggio di etnia Karen. Una via di mezzo tra una capanna e un bungalow, molto semplice.

CORRENTE: Nel villaggio ci sarà la corrente per caricare batterie e altro. Consiglio però, onde evitare imprevisti, di portare comunque dispositivi personali alternativi. Non si sa mai.

VALIGIE: Quando inzierà il trekking le valigie principali verranno lasciate al minivan. Procederemo quindi con uno zainetto e l’occorrente per le 2 notti al  villaggio. Alla fine del trekking verranno recuperate le valigie.

Andremo in una palestra di Muai Thai – Foto: ©Roberto Gabriele

Guida locale:

Per esaltare al massimo la percezione del viaggio avremo con noi una guida locale che oltre a farci scoprire il senso del viaggio, ci darà informazioni sul percorso e ci farà da interprete in quelle 1000 situazioni in cui servirà parlare con la gente locale per comprare qualcosa o per fare un ritratto fotografico o chiedere come avvenga il processo di coltivazione del riso direttamente ad un contadino che andremo ad intervistare…

La Guida locale è già stata informata abbondantemente delle specificità del nostro Viaggio Fotografico, tanto diverso da ogni altro tipo di itinerario turistico e anche diverso da qualunque altro itinerario fotografico in circolazione perché assolutamente unico e studiato apposta per noi in collaborazione diretta con il Capogruppo Roberto Gabriele. La Guida conosce i luoghi, ma anche e soprattutto la lingua poichè la gente delle campagne thailandesi non conosce altro che la propria lingua, la Guida ci farà da interprete. Sarà quindi a nostra disposizione per farci scoprire, a volte anche improvvisando, le varie realtà che via via potranno destare il nostro interesse fotografico come ad esempio la preparazione di un cibo particolare o dei particolari momenti di vita locale nei villaggi.

Grazie alla guida riusciremo quindi ad interfacciarci come dei veri reporter con le persone ed entrare in contatto ravvicinato con loro, avendo il giusto canale di entratura culturale. Il suo ruolo è fondamentale per la riuscita del nostro viaggio.

Per rendere omaggio alle spoglie del Re defunto a Bangkok i preparativi e i pellegrinaggi durano 13 mesi. Foto: © Roberto Gabriele

Attrezzatura Fotografica:

non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

Note fotografiche generali:

Per scattare le fotografie agli abitanti del posto ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare SEMPRE scatti di obiettivi militari e strategici (porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e ponti), e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito. Il buon senso e i consigli del Capogruppo/Fotografo faranno il resto.

A chi è rivolto questo viaggio:

Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia, seguiti dal coach fotografo Roberto Gabriele che vi seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo. Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia. Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica.Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà presto al mattino e che la sera dopo il tramonto e prima di cena ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte. E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso.La nostra esperienza comunque ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia.

Monaco in preghiera – Foto: © Roberto Gabriele

Sacro e profano: le immagini del presepio cristiano accanto alla foto del Re. Foto: © Roberto Gabriele