Presentazione:

Interno di una moschea. Qui l'Islam è la religione più diffusa ed è accogliente verso tutti.. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Interno di una moschea. Qui l’Islam è la religione più diffusa ed è accogliente verso tutti.. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Una nuova idea di Viaggio Fotografico: per fare un vero reportage tra la gente, per raccontare DA FOTOGRAFI e non da turisti le popolazioni che incontriamo, abbiamo organizzato questo itinerario appositamente per vivere una esperienza a diretto contatto con le comunità locali immergendoci completamente nelle realtà sociali. Questo lo facciamo più o meno in ogni viaggio, ma in questo nel Borneo Malese abbiamo fatto di più: il programma lo abbiamo fatto proprio in accordo con le comunità locali che NON HANNO NULLA da mostrare ai turisti ma che hanno tutta la loro esistenza da mostrare a noi fotografi perchè con le nostre immagini possiamo mostrare la loro realtà.

Non un viaggio ma un vero e proprio reportage, non turismo ma una vera missione umanitaria. Un viaggio che NON E’ PER TUTTI, ma solo per chi cerca qualcosa di vero, autentico, ed è disposto a fare anche qualche sacrificio in termini di malleabilità alle situazioni di viaggio, un pò di spirito di adattamento risulta quanto mai necessario per divertirsi facendo qualcosa di utile, facendo un viaggio davvero UNICO E IRRIPETIBILE e riportando a casa un reportage fatto con la giusta calma data da un programma creato appositamente per noi.

Non a caso lo abbiamo messo in un periodo dell’anno particolare, ossia alla la fine di agosto, quando i voli costano un pò meno e se hai solo quel mese per partire ecco che questo diventa il tuo viaggio ideale.

L’aspetto umanitario è centrale in questo viaggio. Devi sapere che:

  • le guide locali conoscono bene il territorio ed hanno pieno accesso al “dietro le quinte” dei villaggi proposti
  • Andremo a fotografare una piantagione di thè
  • faremo un incontro con i pescatori sul Kinabatangan, e cercheremo anche di fare una battuta di pesca con loro, ma sarà un pò difficile riuscire a confermare questa attività poichè le barche sono veramente piccole. Diciamo che ci proveremo ma occorre verificare sul posto.
  • Andremo a fotografare una scuola locale.

Se tutto questo ti piace, se sei curioso, se vuoi viverti un’esperienza davvero unica, chiedi info senza impegno con il FORM VERDE che trovi qui sotto e ti invieremo il preventivo personalizzato dal tuo aeroporto preferito.

Un saluto e BUONA LUCE a Te

Roberto Gabriele – Fotografo e Capogruppo
I bambini nei villaggi sono socievoli.

I bambini nei villaggi sono socievoli. Foto: © Roberto Gabriele 2008

 

Programma sintetico:

 

16 agosto: ITALIA – HONG KONG

Imbarco in mattinata sui voli per la Malesia, via Hong Kong. Notte in volo, pasti e pernottamento a bordo

 

 

17 agosto: HONG KONG – KOTA KINABALU (-/-/-)

Arrivo in prima mattinata ad Hong Kong. Coincidenza immediata per il Borneo. Arrivo a Kota Kinabalu verso l’ora di pranzo. Incontro con nostro rappresentante locale e trasferimento dall’aeroporto all’hotel. Alle 14 partenza per un giro orientativo della città. Rientro in hotel e pernottamento

 

18 agosto: KOTA KINABALU – BONGKUD (MONTE KINABALU PARK / TRIBU’ DUSUN) (C/P/C)

Donne che vanno al lavoro nei campi.. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Donne che vanno al lavoro nei campi.. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Colazione in hotel. Partenza per il villaggio di Bongkud con pranzo in corso di escursione. Arrivo e tempo a disposizione. Bongkud si trova 140 km da Kota Kinabalu ed a 15 km da Ranau. Si trova a circa 1170m slm con un piacevole clima ventilato. Il villaggio è distribuito in 2 aree ed ospita oltre 2000 persona. I finanziamenti statali che queste persone ricevono non è sufficiente per sostenere una popolazione così estesa e ci sono molte famiglie estremamente povere. Il quartiere Ranau è abitato quasi interamente dalla comunità etnica Dusun. E’ il maggiore centro di produzione di verdure, le esporta nel Sarawak nel Brunei ed a Labuan. Il suo thè è invece esportato negli Stati Uniti e nelle Filippine. La regione era anche nota per essere grande produttrice di rame, fino alla chiusura delle miniere alla fine del 1990. Ranau si trova a 20 km dal Kinabalu Park, visitabile, dove si possono raggiungere terme e giardini di piantagioni di thè. Il possente Monte Kinabalu fa parte di questo distretto. Cena. Pernottamento in long house locale, sistemazioni semplici e spartane con bagni in comune

 

19 agosto: BONGKUD – TINANGOL (KUDAT / TRIBU’ RUNGUS) (C/P/C)

Le Longhouse sono molto diffuse, sono delle strutture comuni del villaggio. Noi ci dormiremo anche per sostenere l'economia locale. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Le Longhouse sono molto diffuse, sono delle strutture comuni del villaggio. Noi ci dormiremo anche per sostenere l’economia locale. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Colazione. Trasferimento al villaggio di Tinangol, con pranzo in corso di escursione. Nonostante la sua bellezza, il nord Sabah è una delle regioni più povere dello stato. Le comunità sopravvivono attraverso l’agricoltura di sussistenza e vendendo i loro prodotti nei mercati locali. La terra è erosa e la deforestazione di grandi aree ha alterato la falda freatica, rendendo il terreno meno fertile e produttivo. Gli abitanti del posto hanno imparato ora a far crescere le colture che sono più resistenti ed ora gli viene negata la possibilità di abbattere il legname, una volta attività molto redditizia. Alcune comunità in riva al mare sono almeno in grado di pescare come ulteriore fonte di cibo e reddito, ma non quelle dell’entroterra. Crescono noci di cocco e riso, mango, papaya, banane e tapioca. Il villaggio di Tinangol è sede di circa 100 famiglie. Questa comunità Rungus, prevalentemente vive ancora nelle long house ed è uno dei popolo che pratica il proprio artigianato tradizionale, musica e danza, avendo cura di passare le conoscenze ai loro figli e parenti. I Rungus sono felici di introdurre gli estranei alla loro cultura. La vita in comunità è fondamentale e una gran parte della popolazione è sotto la media per gli standard di formazione malesi. Spesso i giovani sono costretti a lasciare la comunità per raggiungere le scuole e trovare lavoro nelle città più grandi. Molte persone hanno fattorie per la coltivazione di riso su piccoli appezzamenti di terreno che sono a volte ad un paio d’ore di cammino dalla loro casa. Durante la semina e la raccolta stanno lunghe ore lontano da casa, spesso accompagnati da membri della loro famiglia allargata. Le persone provenienti da famiglie povere sono supportate e sostenute dalla Comunità nel suo insieme con le donazioni di riso e cibo, se necessario. Molti bambini non completano la scuola a causa delle infrastrutture carenti, mancanza di educazione formale e la necessità di accompagnare i loro genitori lontano da casa. Avremo tempo a disposizione per visitare il villaggio e familiarizzare con i locali. Cena. Pernottamento in long house locale, sistemazioni semplici e spartane con bagni in comune.

Casette senza pretese ma dignitose nei villaggi. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Casette senza pretese ma dignitose nei villaggi. Foto: © Roberto Gabriele 2008

 

20 agosto: TINANGOL – MANTANANI ISLAND (TRIBU’ BAJAU) (C/P/C)

Tipica barca locale ormeggiata in un paradiso nautico. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Tipica barca locale ormeggiata in un paradiso nautico. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Colazione. Trasferimento all’isola di Mantanani (inclusa barca), con pranzo in corso di escursione. L’isola di Mantanani è in realtà un gruppo di 3 isole nel sul del Mar della Cina, a 15 km dalla costa ovest del Sabah, 1h a nord di Kota Kinabalu. Le isole sono un paradiso con spiagge di sabbia bianca, mare cristallino ed incredibile vita marina, ideali per fare un pò di snorkeling e fotografia subacquea PER CHI SE LA SENTA di farlo. La laguna interna ospita tartarughe verdi e grandi scogliere, con i loro ecosistemi associati. Il Sabah ospita la più grande zona di nidificazione del Sud-est asiatico di tartarughe verdi ma purtroppo la popolazione delle tartarughe della regione è stato impoverito. La raccolta a lungo termine di uova e adulti, e l’uccisione di tartarughe con la pesca a strascico, ha lasciato molte specie in via di estinzione o in pericolo critico. Tuttavia, la popolazione di tartarughe giovani presenti proprio intorno alle isole Mantanani rappresenta la prima prova che il programma di ripopolamento e conservazione sta dando i suoi primi frutti. Questo sarà uno dei tanti reportages che potremo fare in collaborazione con i rangers locali che si occupano della salvaguardia e della tutela di tutto questo. Anche qui però ci sono radicati problemi ambientali umani. I servizi per le persone che vivono sull’isola sono scarsi e la loro consapevolezza ambientale si è un pò persa. In combinazione con la loro lontananza e la mancanza di disponibilità di istruzione, gli esseri umani stanno causando problemi all’ecosistema marino circostante. Le barriere coralline supportano le abitudini di pesca della comunità locale, ma sono minacciate da pratiche non sostenibili di pesca, quali ad esempio le tecniche esplosive. Inoltre, la pesca e l’eccessiva raccolta delle vongole giganti, in particolare, ha portato quasi alla loro estinzione intorno alle isole. Polpi, vongole, paguri, ricci di mare, cetrioli di mare sono a rischio, rappresentando una parte importante della dieta di un pesce di queste comunità. La comunità dell’isola conta circa 800 abitanti ed è composta principalmente da famiglie di pescatori e come tale la povertà è molto diffusa. La scuola primaria sul Mantanani detiene il dubbio onore di essere l’unica scuola della Malesia di aver avuto un tasso di fallimento del 100% per gli esami primari (2006). Le possibili ragioni per lo scarso rendimento a scuola sono stati dati come la povertà della comunità locale e la presunta necessità per i giovani di lavorare con le famiglie, piuttosto che frequentare le lezioni. Avremo tutto il tempo necessario a disposizione per fotografare queste realtà, ciascuna delle quali è un vero reportage, autentico, che difficilmente riuscirai a fare in altri luioghi del mondo. Cena. Pernottamento in long house locale, sistemazioni semplici e spartane con bagni in comune.

I semolici villaggi sul mare vivono di pesca e spesso sono costruiti su palafitte. Foto: © Roberto Gabriele 2008

I semplici villaggi sul mare vivono di pesca e spesso sono costruiti su palafitte. Foto: © Roberto Gabriele 2008

 

21 agosto: MANTANANI – SANDAKAN (TRIBU’ SULUK) (C/P/C)

Colazione. Trasferimento in barca a Sandakan, con pranzo in corso di escursione. Tour fotografico mattutino ai margini del water village dei Suluk, la comunità più numerosa a Sandakan, di origine Filippina. Arrivano dal Sultanato di Sulu, nella parte estrema sud-ovest delle Filippine. Si sono trasferiti in Sabah da un paio di generazioni e vivono su villaggi sull’acqua o lungo i fiumi. Cena e pernottamento in chalet

 

22 agosto: SANDAKAN – FIUME KINABATANGAN (C/P/C)

Colazione. Trasferimento al fiume Kinabatangan. Pranzo. Navigazione sul fiume al tramonto. Cena. Pernottamento in Chalet. Optional tour: Sepilok Orang Utan & Borneo Sun Bear Conservation Center
Villaggi a palafitta sul fiume. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Villaggi a palafitta sul fiume. Foto: © Roberto Gabriele 2008

 

23 agosto: FIUME KINABATANGAN – SANDAKAN – KUALA LUMPUR (C/P/-)

Sveglia la mattina prima dell’alba e navigazione sul Kinabatangan attraverso la Foresta Primaria più antica del pianeta. Sembrerà di essere tornati indietro di migliaia di anni, in un’atmosfera degna della preistoria! Rientro al lodge per la colazione. Visita ad una serie di villaggi locali. Pranzo in corso di escursione. Successivo trasferimento a Sandakan in coincidenza con volo per Kuala Lumpur. All’arrivo, trasferimento dall’aeroporto in città. Sistemazione in albergo. Pernottamento

 

24 agosto: KUALA LUMPUR – HONG KONG (C/-/-)

Colazione. Rilascio delle camere e city tour della città. Successivo tempo libero fino al trasferimento in aeroporto in coincidenza con i voli di rientro in Italia, via Hong Kong. Arrivo ed attesa coincidenza

 

25 agosto: HONG KONG – ITALIA (-/-/-)

Nella notte partenza per l’Italia. Arrivo in prima mattinata a destinazione. Termine dei nostri servizi.

 

Note generali:

L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. In un Viaggio Fotografico il Capogruppo così come la Guida, e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate. Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera. Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi il Tour Operator garantisce la sua fattiva collaborazione, supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

COSTI:

Quota tour per persona in camera doppia € 2.235
Supplemento singola (possibile solo per 4 notti) € 250
Quota volo a partire da € 900 (tasse aeroportuali incluse)
La quota comprende:
  • Assistenza e tutti i trasferimenti indicati nel programma
  • Tour privato in formula di pensione completa (esclusi pasti a Kota Kinbalu e Kuala Lumpur)
  • Trasferimenti e trasporti in veicoli con aria condizionata
  • Tutti gli ingressi inclusi nel programma (anche visite facoltative)
  • Offerta diretta per i villaggi visitati
  • Guida parlante INGLESE per tutto il tour
  • Accompagnamento/assistenza in loco/coaching fotografico di Roberto Gabriele
  • Pernottamento in strutture semplici e spartane con servizi igienici in comune durante il tour
  • Pernottamento in hotel a Kota Kinabalu, Sandakan, Bukit Melapi e Kuala Lumpur
  • Kit documenti di viaggio e quota gestione pratica
  • Assicurazione medico/bagaglio
La quota non comprende:
  • Volo di linea da/per l’Italia in classe economica e tasse aeroportuali
  • Early check-in all’arrivo / late check-out in partenza
  • Deviazioni consistenti dal programma originale
  • Bevande ai pasti
  • Facchinaggio
  • Mance a guida ed autista
  • Extra di carattere personale
  • Assicurazione annullamento da richiedere contestualmente alla prenotazione del viaggio
  • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”

INFO E ISCRIZIONI:

La Direzione Tecnica del Viaggio, ossia tutta la parte legata alla vendita del Pacchetto di Viaggio, la logistica, la Direzione Tecnica, le Sistemazioni Alberghiere, i Servizi a Terra, il noleggio del pulmino, le Assicurazioni obbligatorie e tutti gli adempimenti contrattualistici, fiscali e amministrativi, Vi rimandiamo al Tour Operator www.tibiworld.com di Roma, gli indirizzi sono indicati qui sotto.

TIBI World

TiBiWorld Tour Operator di Tebor srl
Via La Spezia 65 – 00182 Roma
Tel. +39 06 7022871
Fax. +39 06 94516136
IATA 38257984
autorizzazione/licenza: 2955 del 28/04/2008
polizza rc n° 1505001142 Filodiretto
www.tibiworld.com

 

Richiedi un preventivo senza impegno con il form verde e ricevi SUBITO il TUTORIAL GRATIS

 

Se sei interessato a questo Viaggio riempi SENZA IMPEGNO il FORM VERDE qui accanto e riceverai immediatamente:

  1. SUBITO GRATIS (anche se non ti iscrivi) il Tutorial di Roberto Gabriele su come fotografare la gente in viaggio.
  2. Le quotazioni esatte di volo e hotel da tutti gli aeroporti d’Italia
  3. Il Programma dettagliato di viaggio


Per favorire la formazione del Gruppo, questo Viaggio Fotografico parte con minimo 6 persone.

Richiesta per Borneo malese dal 16 al 24 agosto 2017
RICHIEDI ALTRE INFO
Lascia i tuo dati SENZA IMPEGNO

Nome e Cognome

La tua email (richiesto)

Cellulare

In quale fascia oraria preferisci essere contattato?

Aeroporto di partenza preferito

Commenti, domande, numero Persone che vengono con te, Se viaggi da solo preferisci la singola o essere abbinato in doppia?...

SI ACCONSENTO al trattamento dei miei dati.
Leggi le nostre condizioni di Privacy

Il Capogruppo:

Roberto_9615Il Tour Leader di questo viaggio sarà Roberto Gabriele, a soli 23 anni ha iniziato la sua carriera professionale aprendo uno Studio Fotografico e iniziando a Viaggiare e ad insegnare fotografia. Dal 2008 è anche Accompagnatore Turistico, al suo attivo più di 60 Gruppi accompagnati in 4 Continenti a fare fotografie su Itinerari selezionati. Roberto Gabriele è il Fondatore e WEB Master di questo sito che nasce per organizzare programmi appositamente studiati per dare a chi fa fotografia la possibilità di viaggiare in compagnia di altri appassionati e professionisti, per conoscersi, scambiare opinioni, consigli ed esperienze. Ha al suo attivo una lunga esperienza di viaggi fotografici in fuoristrada e campi tendati in deserti e savane africane, in sudamerica e in Yemen.

INFO LINE:

Per ogni info logistica, fotografica e sul viaggio contattare: Roberto Gabriele:

3473790441
robertogabrielefotografo@gmail.com

borneo_rga8774

La giungla primordiale in cui ci spostiamo. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Documenti, Visto, Valuta e Vaccinazioni:

(tratto dal sito del Ministero degli Affari Esteri della Farnesina)

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza per la Malaysia. (Per recarsi nella vicina Indonesia dalla Malaysia è ugualmente necessario essere titolari di passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza).

Visto di ingresso: il visto per turismo non è necessario per soggiorni non superiori a tre mesi. Informazioni sugli altri tipi di visto vanno richieste all’Ambasciata della Malaysia in Roma.

Vaccinazioni obbligatorie: il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia, nonché per i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia. Detto in altri termini, se non sei stato in un Paese a rischio febbre gialla non devi fare il vaccino. Per quanto riguarda la malaria NON E’ OBBLIGATORIA, per chi voglia farla può chiedere altre informazioni alla propria ASL negli Uffici di Medicina del Turismo e informarsi sul sito Viaggiare Informati del Ministero degli Affari Esteri.

Formalità valutarie e doganali: all’ingresso in Malaysia, il visitatore deve dichiarare l’ammontare di valuta estera in suo possesso, sia in contanti che in “traveller’s cheques” o altri strumenti negoziabili, qualora esso superi l’equivalente di 10.000 USD. Si tratta solo di una dichiarazione, in quanto non sono previsti limiti d’importazione, che potrà essere effettuata compilando l’apposito “Customs Form K22”. All’uscita dalla Malaysia, si dovrà nuovamente effettuare la dichiarazione valutaria, tenendo presente che non si potrà esportare valuta estera in misura superiore a quella denunciata all’ingresso nel Paese.
E’ severamente proibita l’importazione di armi da fuoco e munizioni, senza regolare porto d’armi (per il possesso illegittimo di armi può essere inflitta la pena di morte).

I villaggi nel Borneo, completamente immersi nella natura. Foto: © Roberto Gabriele 2008

I villaggi nel Borneo, completamente immersi nella natura. Foto: © Roberto Gabriele 2008

La Nostra Formula:

In Viaggi come questi itineranti NON facciamo devi veri e propri workshop con noiose slides, preferiamo scattare sotto la guida dei nostri Coaches fotografi che ti faranno un vero e proprio Corso di Fotografia Personalizzato a partire dalle tue conoscenze per farti migliorare con LA NOSTRA FORMULA. Clicca sul link per saperne di più.

Condizioni meteo e climatiche:

In Malesia il clima è equatoriale, ossia è sempre caldo, umido e piovoso durante tutto l’anno. Le temperature sono sempre alte in ogni periodo, con un minimo di refrigerio in pieno inverno, quando le massime scendono a 28/29 gradi!!!
Anche le piogge sono sempre abbondanti, e anche nei mesi meno piovosi occorre sempre tenere presente che possono cadere in ogni momento della giornata. Questo aspetto delle piogge si rivela quanto mai importante da sapere per proteggere sempre le nostre fotocamere e non rischiare nè danni, nè di rimanere con la fotocamera sempre nello zaino.
Le piogge sono determinate dai monsoni e quindi non esiste una vera e propria stagione secca e le medie tra un anno e l’altro possono essere molto diverse.
Infine sappi che le piogge da queste parti avvengono soprattutto sotto forma di improvvisi e fortissimi rovesci o temporali, in genere le precipitazioni cadono soprattutto nelle prime ore del pomeriggio.

Per avere maggiori informazioni sul CLIMA MEDIO del periodo in Malesia clicca su QUESTO LINK.

Piani di volo:

Voleremo CON VOLI DI LINEA da ROMA, chiedi alla TIBI World il tuo preventivo e il Piano di Volo personalizzato dal tuo aeroporto più vicino per sfruttare al meglio gli orari del nostro Viaggio.

Voli Cathay Pacific da Roma Fiumicino e voli interni con Dragon Air (gli orari dei voli sono combinati con il Programma del viaggio):

Operativo voli consigliato (non incluso nella quotazione):
CX 292 16AUG Fiumicino-Hong Kong 12.50 arrivo 06.20 del 17
CX 5061 17AUG Hong Kong-Kota Kinabalu 07.55 arrivo 11.00 (op.Cathay Dragon)
KA 734 23AUG Kuala Lumpur-Hong Kong 17.40 arrivo 21.40
CX 293 24AUG Hong Kong-Fiumicino 00.40 arrivo 07.25
Volo militare durante il tour fatto nel Borneo indonesiano nel 2008. Foto: © Roberto Gabriele

Volo militare durante il tour fatto nel Borneo indonesiano nel 2008. Foto: © Roberto Gabriele

Hotel:

Leggi bene questo passaggio: QUESTO VIAGGIO, per come è pensato, per il massimo contatto che abbiamo voluto con le popolazioni locali, DEVE ESSERE FATTO IN SITUAZIONI DI ADATTAMENTO CON STRUTTURE CON BAGNO IN COMUNE E CON SOLO 2 HOTEL A 4 STELLE (dove disponibili). ANCHE LA CAMERA SINGOLA SARà POSSIBILE PER SOLE 4 NOTTI! Tutto questo perchè nei posti dove andremo non ci sono altre strutture ricettive. Non sono posti turistici e non possiamo scegliere. Cercheremo quindi di adattarci a quello che troviamo, porteremo dei sacchi lenzuolo, fortunatamente da quelle parti e in quel periodo non avremo alcun problema legato al freddo.

Hotel previsti (o similari):
Kota Kinabalu – Grandis Hotel 4* (Superior Room)
Bongkud – Long House con bagno in comune
Tinangol – Long House con bagno in comune
Mantanani – Long House con bagno in comune
Sandakan – Sephilok Forest Edge (Chalet)
Kinabatangan – Proboscis Lodge (Chalet)
Kuala Lumpur – Concorde Hotel 4* (Superior Room)
Queste sono le Long House nelle quali dormiremo. La sistemazione è spartana con bagni in comune e non ci sono camere singole. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Queste sono le Long House nelle quali dormiremo. La sistemazione è spartana con bagni in comune e non ci sono camere singole. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Trasporti:

Saranno tutti con pulmino guidato da autista e vengono garantiti tutti i costi senza supplementi per il carburante.

Difficoltà del viaggio:

Da rilevare anche per questo Viaggio Fotografico il fatto che spesso (non sempre) come in tutti i nostri itinerari ci si sveglia presto al mattino e si dorme presto la sera, a meno che non ci siano particolari necessità di feste e rituali notturni nel qual caso invece ci si intrattiene tutto il tempo necessario. Durante il giorno i tempi possono essere serrati e dettati dal rispetto di una tabella di marcia, dai tempi di percorrenza per coprire la distanza di spostamento tra una tappa e l’altra.
Una delle nostre barche nel Borneo indonesiano risale la corrente. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Una delle nostre barche nel Borneo indonesiano risale la corrente. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Nello specifico di questo tour si tenga presente che sarà un Reportage lento e a stretto contatto con le popolazioni locali.

Ci muoveremo in una zona di jungla decisamente impervia, è richiesto un fortissimo spirito di adattamento anche e soprattutto per quel che riguarda gli hotel locali che (vedi al paragrafo apposito) non sono hotel ma Long House in legno con bagno in comune e senza la possibilità di camere singole (saranno disponibili solo per 4 notti).

Andremo in una zona di mare ma NON CI SONO STRUTTURE TURISTICHE per fruirne. Anche chi vorrà fare eventuali tuffi in spiaggia tra una foto e l’altra dovrà tenere presente questo aspetto e il fatto che le spiagge sono selvagge, aspetto questo che le rende particolarmente affascinanti ma non sorvegliate da nessuno.

Anche per quanto riguarda la cucina è richiesto un certo spirito di adattamento: da mangiare c’è ed è tutto freschissimo, ma il menù non è vario e persone con problemi o necessità alimentari dovranno tenere presenti le loro personali esigenze perchè potrebbe essere difficile per loro trovare alternative.

Guide locali:

I villaggi sono completamente immersi nella natura. Ecosostenibili! Foto: © Roberto Gabriele

I villaggi sono completamente immersi nella natura. Ecosostenibili! Foto: © Roberto Gabriele

Le Guide Locali di questo Viaggio Fotografico parlano solo in inglese e ci permetteranno di entrare agevolmente a contatto con le popolazioni facendoci da interpreti. Se non parli in inglese tradurrà il Capogruppo per te. E imparerai la famosa arte di arrangiarsi che in viaggio con noi è sempre utile: a volte un sorriso e un gesto gentile sono più utili di un bel discorso per relazionarsi con le persone. Anche in qusto il ruyolo del Capogruppo con la sua esperienza maturata in oltre 70 viaggi sarà un plus del viaggio che sicuramente saprai apprezzare e avrai molto da imparare in tal senso.

Attrezzatura Fotografica:

non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

Tieni presente, comunque, che la maggior parte del tempo lo utilizzeremo per fare reportage, un grandangolo magari luminoso sarà sicuramente l’ottica più comoda da utilizzare.

Se vieni per fotografare la natura potrebbero tornarti comodi lunghi tele per gli uccelli (sappi però che questo NON è lo scopo del nostro Viaggio Fotografico) o un macro per i tanti fiori e insetti che incontreremo: anche questo della macro non sarà lo scopo del nostro viaggio, però se ti piace il genere, troverai sicuramente migliaia di soggetti interessantissimi per te.

Questi sono gli abiti tipici dei giorni di festa e usati un tempo per la caccia, la gente li indossa volentieri anche su richiesta.

Questi sono gli abiti tipici dei giorni di festa e usati un tempo per la caccia, la gente li indossa volentieri anche su richiesta. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Note fotografiche generali:

Dettagli. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Dettagli. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Per scattare le fotografie agli abitanti del posto ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare SEMPRE scatti di obiettivi militari e strategici (porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e ponti), e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito. Il buon senso e i consigli del Capogruppo/Fotografo faranno il resto.

In questo itinerario nel Borneo malese in particolare non avremo praticamente alcun problema in tal senso poichè se è vero che è sempre buona norma chiedere i permessi ecc, è anche vero che qui siamo in un posto talmente isolato nel mondo che saranno loro stessi a fotografare noi perchè il turismo è a loro praticamente sconosciuto. I veri soggetti delle loro foto saremo noi stessi!!!!

Non dimenticare poi che sono loro stessi ad averci chiesto di fare un reportage nei loro villaggi, hanno tutto l’interesse a farci scattare. E’ comunque chiaro che se nonostante tutto questo qualcuno non fosse d’accordo, eviteremo in ogni caso di essere insistenti perchè per uno che si oppone ci saranno tante altre persone che saranno felici di posare per noi.

A chi è rivolto questo viaggio:

Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare fotografia in un grande reportage di viaggio e sociale, seguiti dai nostri coach fotografi che insegneranno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo.

Viste le caratteristiche dell’itinerario, del luogo in cui andremo, delle modalità di viaggio ci sentiamo di suggerire la partecipazione di questo viaggio principalmente a persone che abbiano queste caratteristiche:

  • Buona capacità di adattamento a situazioni scomode di viaggio (alberghi “essenziali”, cucina poco varia, alta piovosità)
  • Conoscenza almeno base della tecnica fotografica che ti permetterà di scattare in autonomia (resta comunque sempre attivo il ruolo fondamentale del Capogruppo Fotografo)
  • Passione per il Reportage sociale e di viaggio e i relativi tempi lenti di scatto e di viaggio. Avrai tutte le migliori condizioni per scattare in questo modo.
borneo_rga9445

I villaggi sono semplici ma bellissimi e immersi nella natura. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Donna con i tipici pesanti orecchini pendenti d'oro. Le persone così tipicamente conservate sono sempre più rare, potremmo non trovarne neanche una. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Donna con i tipici pesanti orecchini pendenti d’oro. Le persone così tipicamente conservate sono sempre più rare, potremmo non trovarne neanche una. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Cerimonia in Kalimantan. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Cerimonia in Kalimantan. Foto: © Roberto Gabriele 2008

La gente nel 2008 andava ancora al lavoro con gli abiti tradizionali. Ora andremo a scoprire se è ancora così. Foto: © Roberto Gabriele 2008

La gente nel 2008 andava ancora al lavoro con gli abiti tradizionali. Ora andremo a scoprire se è ancora così. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Interno di una Longhouse. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Interno di una Longhouse. Foto: © Roberto Gabriele 2008

Potrebbero interessarti anche: