Un viaggio alla scoperta di una cultura sulla via del tramonto

Festival Sahara (37 di 47)

Il sogno di Noureddine Bougrab, fondatore dell’Association Nomades, è di riempire le notti stellate di Zagora, in Marocco, con l’eco degli strumenti musicali delle tribù provenienti da tutto il mondo: dalle steppe asiatiche alle isole indonesiane, dalla tundra confinante con il Circolo Polare ai deserti africani e persino dalle praterie del continente americano. Sembra di veder fluire le carovane – cavalli, renne, pecore e caprette, cammelli battriani e dromedari – verso in un immenso accampamento che, attraverso l’architettura delle tende, racconta il mondo dei popoli girovaghi. Tutti al Festival Internazionale dei Nomadi, a M’hamid Ej Ghizlane, (la piana delle gazzelle) frontiera estrema sul deserto marocchino, per festeggiare l’arrivo della primavera che ricopre il deserto di una tenera peluria verde e sui cespugli fa sbocciare fiori di acacie e tamerici.

Il festival dei nomadi

La realtà è meno affollata del sogno anche se ormai da dieci anni il festival (www.nomadsfestival.org) accoglie artisti della musica, della danza e della poesia e un discreto pubblico di curiosi a caccia di folclore. Ma questo non è soltanto un progetto artistico. La musica fa da colonna sonora alle iniziative organizzate per prendere al laccio una cultura ormai incamminata sulla via del tramonto. Oltre i riflettori del palcoscenico da cui echeggia anche l’urlo delle chitarre elettriche e dei sintetizzatori, le corse dei dromedari e le partite di hockey su sabbia, si apre il sipario sugli scenari che per secoli hanno fatto da sottofondo culturale all’ instancabile via vai delle carovane e dei pastori erranti: seminari sulla vita nomade, laboratori di artigianato, lettura delle stelle, immancabili laboratori del gusto e cerimonie del tè.

 Festival Sahara (27 di 47)

Alcune informazioni sull’evento:

La 13 ° edizione del Nomad Festival si terrà il 18, 19 e il 20marzo 2016 a M’hamid El Ghizlane Zagora, Marocco.

L’associazione “World Nomads” con questo festival dei nomadi vuole trasmettere tutta la ricchezza di questa cultura e di farla rivivere e condividere .

Il Festival Internazionale dei Nomadi è un festival all’aperto, un festival popolare e delle arti. Si svolge una volta l’anno in M’hamid El Ghizlane, 90 km a sud di Zagora nella valle del Draa (Marocco).

L’Arte si presenta in tutte le sue forme: l’artigianato, pittura, tessitura … poesia, racconti, canti, musiche e danze vengono eseguite da artisti (locali, nazionali e internazionali), che si esibiscono sul palco.

Lo sport viene rappresentato con una dimostrazione di hockey nomade e corse di cammelli, chiamato “ellaz.”

M’hamid El Ghizlane, la porta del deserto

M’hamid El Ghizlane, significa “la piana delle gazzelle”. Le gazzelle hanno vissuto in questi luoghi per molto tempo.  In tempi non lontani  M’hamid El Ghizlane era un oasi, un posto di pace per i nomadi che vi trovavano rifugio dalle intemperie e dalle tempeste di sabbia. M’hamid El Ghizlane, significa “la piana delle gazzelle”. Le gazzelle hanno vissuto in questi luoghi per molto tempo.  In tempi non lontani  M’hamid El Ghizlane era un oasi, un posto di pace per i nomadi che vi trovavano rifugio dalle intemperie e dalle tempeste di sabbia.

 

Programma:

15 marzo : Italia – Marrakech

Volo internazionale su Marrakech, trasferimento in hotel. Giornata di workshop fotografico alla scoperta di Marrakech. Cena e pernottamento in riad.

16 marzo : Marrakech

Al mattino visita guidata della citta’ di Marrakech con guida parlante italiano. Pomeriggio dedicato al workshop fotografico per le vie della citta’. Cena e pernottamento in riad.

17 marzo : Marrakech-Ait Ben Hadou

Partenza al mattino per l’Alto Atlante per il Colle di  Tizi n’Tichka (2260 m di altitudine). Una grande vallata ci conduce a  Telouet (1780 m). Da queste montagne la potenza di Glaoui si e’ espansa in tutto il Marocco sino a raggiungere l’Europa, grandezza e decadenza…!
Passaggio obbligatorio delle carovane tra Marrakech e Ouarzazate e punto strategico tra le sorgenti di acqua dell’Alto Atlante e le oasi del sud, la valle di Ounila offre dei paesaggi autentici e sontuosi contrasti tra le casbahs bellissime e le montagne di color ocra, fortezze di terra e terrazze verdeggianti degli orti.  Lungo l’oued Ounila, gli appezzamenti delle terre coltivate e dei villaggi fortificati si confondono con le rocce e le case troglodite. Il verde dei campi di grano prevalgono sul colore ocra delle case e delle casbahs, testimoni di un glorioso passato e della ricchezza dell’architettura berbera.
Passaggio a  Aït Benhadou, uno degli ksar piu’ conosciuti del sud marocchino e patrimonio dell’umanita’ dell’Unesco. La sua bellezza eccezionale ha ispirato numerosi registi, tra i quali  David Lean per  Lawrence d’Arabia. Cena e pernottamento a Ait Ben Hadou in riad.

18 maggio : Ait Ben Hadou – M’hamid

 Dopo colazione avremo la possibilita’ di visitare gli studi cinematografici di Ouarzazate. Ripartiremo per  la vallée de DRAA attraversando l’Anti Atlas per poi entrare nella vallata, la piu’ lunga del Marocco con i suoi villaggi berberi e i suoi palmeti. Visiteremo il villaggio di Tamgroute e la sua Biblioteca Coranica con i suoi manoscritti. Cena e pernottamento in un hotel da mille e una notte in un ambiente tipico berbero, un lodge. Prima serata musicale del festival.

19  marzo : Festival

Giornata dedicata alla partecipazione del Festival Internazionale dei Nomadi. Passeggiate nell’antico villaggio di Oulad Driss e nei suoi palmeti. Cena e pernottamento in hotel.

 20 marzo: Festival

Festival Internazionale dei nomadi. La giornata e’ dedicata alla partecipazione ai vari eventi del festival. Cena e pernottamento in hotel.

21 marzo : M’hamid – Marrakech

Ritorno a  Marrakech per il colle di Tizi n’Tichka. Arrivo nel pomeriggio. La sera si potra’ apprezzare la charme che offre la piazza di  Djemaa el-Fna e la ricchezza della “ville rouge”. Cena e pernottamento in riad.

 22 marzo : Marrakech – Italia

Trasferimento in aeroporto e rientro in Italia.

 

INFO E ISCRIZIONI:

La Direzione Tecnica del Viaggio, ossia tutta la parte legata alla vendita del Pacchetto di Viaggio, la logistica, la Direzione Tecnica, le Sistemazioni Alberghiere, i Servizi a Terra, il noleggio del pulmino, le Assicurazioni obbligatorie e tutti gli adempimenti contrattualistici, fiscali e amministrativi, Vi rimandiamo al Tour Operator www.tibiworld.com di Roma, gli indirizzi sono indicati qui sotto.

TIBI World

TiBiWorld Tour Operator di Tebor srl
Via La Spezia 65 – 00182 Roma
Tel. +39 06 7022871 +39 06 7021436
Fax. +39 06 94516136
IATA 38257984
autorizzazione/licenza: 2955 del 28/04/2008
polizza rc n° 1505001142 Filodiretto
www.tibiworld.com

 

Per favorire la formazione del Gruppo, questo Viaggio Fotografico parte con minimo 7 persone.

Richiedi un preventivo senza impegno con il FORM VERDE a DESTRA

 

Se sei interessato a questo Viaggio riempi SENZA IMPEGNO il FORM VERDE qui accanto e riceverai immediatamente:
1) Le quotazioni esatte di volo e hotel da tutti gli aeroporti d’Italia
2) La nostra Rivista Viaggi & Foto che realizziamo con le foto dei nostri Allievi dei viaggi precedenti.

Viaggio Fotografico in Marocco al Festival dei Nomadi.
RICHIEDI ALTRE INFO
Lascia i tuo dati e TI CHIAMIAMO NOI!!!

Nome e Cognome

La tua email (richiesto)

Cellulare

In quale fascia oraria preferisci essere contattato?

Aeroporto di partenza preferito

Commenti, domande, numero Persone che vengono con te, Se viaggi da solo preferisci la singola o essere abbinato in doppia?...

SI ACCONSENTO al trattamento dei miei dati.
Leggi le nostre condizioni di Privacy

 

La 12ème édition du Festival des Nomades se tiendra les 13, 14 et 15 mars 2015 à  M’hamid El Ghizlane Zagora, Maroc.

Site officiel du Festival

https://nomadsfestival.wordpress.com/

 

L’Association “Nomades du Monde” porte toute la richesse de cette culture et la fait revivre et partager grâce à de multiples actions, dont le Festival des Nomades.

L’occasion peut-être d’un voyage culturel, d’une expérience différente au désert…

Pendant ces journées se déroulent concerts, expositions, conférences et ateliers relatifs au patrimoine de la région.

Un Esprit, un Festival

Le Festival International des Nomades est un festival de plein air, un festival citoyen et artistique. Il se déroule une fois par an à M’hamid El Ghizlane, à 90 kms au sud de Zagora dans la vallée du Drâa (Maroc). Ce festival est un véritable “tremplin” pour la culture nomade. Pendant trois jours les visiteurs assistent à des tables rondes, ateliers et conférences sur des sujets variés: le patrimoine, la flore, la faune, la sculpture, la protection de l’environnement, la santé, l’éducation, l’agriculture, l’économie…

L’art sous toutes ses formes y est présenté : artisanat, peinture, tissage… Poésie, contes, chants, musiques et danses sont interprétés par des artistes (locaux, nationaux et internationaux) invités à se produire sur scène.

Le sport n’est pas en reste avec une démonstration de hockey nomade et une course de dromadaires, appelée “ellaz”.

Sur un plan économique, le festival apporte un plus matériel dans le quotidien des populations locales, ce qui améliore considérablement leurs conditions de vie. Sur le plan social, le festival fédère la création d’espaces de formations,  de communication, d’échanges d’idées et d’expériences entre les différents acteurs. C’est un stimulant pour les artisans et les jeunes qui établissent de solides liens avec les visiteurs de la région, du Maroc et de l’étranger.

Sur le plan médiatique, chaque nouvelle édition voit de nouveaux médias venir découvrir et comprendre “l’âme” de ce festival unique.

A l’issue du festival 3 prix sont remis à des acteurs de la vie quotidienne, récompensant leur implication et leur travail au quotidien ou leur créativité artistique.

Les Nomades sont les auteurs privilégiés du festival. Chacun porte en lui un projet et engage sa responsabilité en employant ses connaissances et son savoir-faire, qui pour beaucoup d’entre eux est ancestral, au bien-être de tous.

Ingéniosité, solidarité et générosité ne sont pas de vains mots dans le pays des sables… C’est une véritable découverte et une vraie rencontre que vous propose l’Association Nomades du Monde.

Viaggio Fotografico in Marocco al Festival dei Nomadi.
RICHIEDI ALTRE INFO
Lascia i tuo dati e TI CHIAMIAMO NOI!!!

Nome e Cognome

La tua email (richiesto)

Cellulare

In quale fascia oraria preferisci essere contattato?

Aeroporto di partenza preferito

Commenti, domande, numero Persone che vengono con te, Se viaggi da solo preferisci la singola o essere abbinato in doppia?...

SI ACCONSENTO al trattamento dei miei dati.
Leggi le nostre condizioni di Privacy